Come sappiamo, cibo e grande schermo sono un binomio perfetto. Ogni pellicola ispirata al cibo ha infatti il grande vantaggio non solo di interessare il pubblico ma anche di suscitare nuove emozioni. Non solo nella trama ma anche nelle location. Per questo anche i registi più famosi scelgono ristoranti e alberghi lussuosi per ambientare scene fondamentali dei propri film.   
Scopriamo insieme alcune delle location gastronomiche più importanti del grande schermo.

THE WOLF OF WALL STREET
Partiamo da una delle ultime pellicole di Martin Scorsese con Leonardo di Caprio nei panni di Jordan Belfort, lo spregiudicato broker newyorkese che ha sconvolto gli ambienti della borsa americana tra gli anni ’80 e ’90. Bene, proprio la proposta di matrimonio a Naomi è ambientata nel mitico Four Seasons Restaurant di New York, uno dei posti di culto della Grande Mela grazie alle sue atmosfere anni ’50. Che ve ne pare?

NOTHING HILL
Passiamo a Londra per uno dei classici degli anni ’90: Nothing Hill. Ricordate la cena tra Julia Roberts e Hugh Grant rovinata da alcuni vicini di tavolo? Bene, tutto si svolge al Nobu di Londra, ristorante che ha fatto della sua cucina il proprio marchio di fabbrica non solo in Inghilterra ma in tutto il mondo. Il segreto? L’incontro tra due diverse culture: quella asiatica e quella sudamericana. Una perfezione raggiunta attraverso lo studio delle materie prime e tanta sperimentazione, trasformando piatti d’avanguardia in veri e propri classici della cucina internazionale.

IL CAVALIERE OSCURO
Il Criterion di Londra compare nel Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan. Anzi, a dirla tutta è proprio uno dei ristoranti di proprietà di Bruce Wayne ma non è la sua unica apparizione. Il locale è stato scelto per alcune scene del film Una buona annata ed anche nella serie tv Downtown Abbey.
Il Criterion di Londra è infatti l’unico ristorante in grado di unire una cucina internazionale al romanticismo ed al carisma della sua location dal design neo bizantino: soffitti dorati, grandi finestre, archi e pareti a specchio per un locale davvero d’eccezione! 

Il cinema è però pieno di location particolari come quelle descritte. C’è il Park Hyatt di Tokyo in cui sono ambientate molte scene di Lost in Translation, Le Grand Véfour di Parigi per il magico Midnight in Paris ma anche L’Hakkasan di Londra per il film About a Boy.

Ne conoscete delle altre? Scrivetecelo nei commenti.