Nei ristoranti deve sempre essere tutto perfetto per fare bella figura con il cliente. L’attenzione quindi non è mai troppa, dall’accoglienza dei commensali al conto, perché basta il minimo errore per compromettere il servizio. Sia in sala che in cucina. Per questo il tovagliato deve sempre essere pulito, la mise en place ordinata, i menù sempre aggiornati, le comande scritte alla perfezione, i tempi d’attesa mai eccessivi, ecc. Delle volte qualcosa però non torna. Ecco i 4 errori da evitare per non perdere il cliente. 

TOILETTE POCO CURATE
Già, perché si possono avere in menù vini pregiati ed ingredienti freschissimi ma se si trascura il bagno, molti degli sforzi fatti per raggiungere un determinato standard rischiano di andare in fumo. Ovvio, qui non si tratta solo della pulizia, del riscaldamento e delle presenze immancabili di sapone e carta, ma anche di tutta la cura dietro la progettazione dei servizi. In linea di massima, il bagno deve essere sempre coordinato con la linea intrapresa dal ristorante quindi… occhio a non trascurarlo!!! 

TROPPA TECNOLOGIA
Certo, qui dipende un po’ dalla tipologia di locale e dallo stile scelto per il servizio. Detto questo, a meno che non si abbia da gestire un rango di 10 tavoli affamati il sabato sera, è meglio ritornare in modalità analogica regalando ai clienti il caro bloc notes. Almeno quando la serata lo permette. Se poi il palmare non va, non c’è rete o il cameriere non ha ancora imparato ad usarlo, le gaffe sono dietro l’angolo. Soprattutto quando bisogna fare modifiche ai piatti.

OCCHIO AL CESTINO DEL PANE
Molti camerieri spesso non ci badano ma il pane a tavola è fondamentale. Anzi, per alcuni è addirittura il simbolo dell’ospitalità del locale. Per questo preparare un cestino a tavola non è una cosa da fare sovrappensiero oppure da affidare ad altri camerieri ma una preparazione da non sottovalutare. Come comportarsi? Semplice, non preparare un cestino con le 4 fette standard di pane ma commisurare la quantità (o i cestini) in base al numero dei commensali. Tutto chiaro? 

LA GIUSTA DIVISA
Come sappiamo, in sala valgono molte regole di forma. Oltre però agli accorgimenti visti oggi, è importantissimo valorizzare l’aspetto della propria brigata di sala attraverso divise adeguate. Non solo comode ma anche con una particolare attenzione allo stile. Per questo i migliori ristoranti scelgono Isacco, una delle firme più note legate all’abbigliamento professionale. Il segreto? L’impiego di tessuti pregiati ed una grande attenzione all’estetica a cominciare da uno dei capi più importanti di sala: la camicia.
Disponibili sia da uomo che da donna, le camicie Isacco danno alla divisa di sala un tocco inconfondibile grazie all’utilizzo di tessuti delicati e traspiranti. Insomma, il massimo per tutte le giornate lavorative più lunghe. 

In sala però l’abito è tutto. Per questo trovate sul nostro catalogo anche un’ampia scelta (sia da uomo che da donna) di giletgrembiuli e giacche. Il tocco in più per fare la differenza. 

Ci trovate ad Host Milano dal 23 al 27 ottobre.

(Credits: photo 1, photo 2, photo 3, photo 4)